Right2Water, l’acqua è di tutti

17 Febbraio 2014  /   1 Commento

Il Parlamento europeo terrà a breve un’audizione ufficiale per la prima iniziativa dei cittadini europei: “Right2water”. L’iniziativa chiede ai governi europei l’accesso universale all’acqua pulita e ai servizi igienici e vuole contrastare la liberalizzazione dei servizi idrici. L’audizione si terrà oggi, lunedì, dalle ore 15 alle 18e30.

“L’acqua è un diritto umano e i governi dell’UE dovrebbero fornire a tutti i cittadini europei acqua potabile e servizi igienico-sanitari puliti senza sottoporli alle leggi del mercato”, queste sono le idee alla base dell’iniziativa che ha raccolto 1.884.790 firme in tutta Europa.

Che cos’è l’iniziativa dei cittadini? – Istituita dal trattato di Lisbona, l’iniziativa dei cittadini permette, a un milione di cittadini di almeno un quarto degli Stati membri dell’UE, di chiedere alla Commissione europea di proporre una normativa in uno dei settori di sua competenza. Gli organizzatori di un’iniziativa dei cittadini – un comitato di cittadini composto da almeno sette dell’UE residenti in almeno sette diversi Stati membri – hanno un anno di tempo per raccogliere il sostegno necessario. Le firme devono essere autenticate dalle autorità competenti di ciascuno Stato membro. Gli organizzatori di importanti iniziative partecipano all’incontro organizzato dal Parlamento europeo. La Commissione ha tre mesi per esaminare l’iniziativa e decidere come intervenire.

L’audizione in Parlamento è organizzata dalla commissione ENVI (Ambiente, sanità pubblica e sicurezza alimentare), in collaborazione con PETI (Petizioni), IMCO (Mercato interno e protezione dei consumatori) e DEVE (Sviluppo). Il Vice-Presidente della Commissione europea Šefčovič e altri eurodeputati parteciperanno al dibattito.

|via Parlamento europeo

Ti potrebbe interessare anche...

Tobin Tax, rischio annacquamento

Leggi e Commenta →