Un’agenzia per gestire i fondi UE

27 Agosto 2013  /   Nessun Commento

Il Consiglio dei ministri ha approvato ieri, 26 agosto, il decreto legge sulla Pubblica amministrazione, che prevede anche la creazione di un’Agenzia per la coesione territoriale. Voluta dal ministro per la coesione territoriale Carlo Trigilia, l’Agenzia andrà a gestire i fondi europei disponibili per l’Italia dal budget UE 2014-2020.

Come ha ricordato il ministro Trigilia, troppo spesso le amministrazioni hanno sprecato o utilizzato in modo inefficiente i fondi UE, con il risultato che l’Italia sta avendo difficoltà persino ad utilizzare tutti i fondi stanziati dal budget UE 2007-2013, rischiando di perdere miliardi di euro. Appare quindi evidente il bisogno di razionalizzare il sistema in modo da gestire al meglio i quasi 100 miliardi di euro che arriveranno dal budget UE 2014-2020.

L’Agenzia aiuterà le amministrazioni nelle procedure, spesso complicate, per l’accesso ai fondi e ne verificherà il corretto utilizzo. In casi eccezionali, per esempio in presenza di gravi ritardi o inadempienze, l’Agenzia stessa potrà intervenire e gestire direttamente i fondi. Questa possibilità ha destato qualche critica, soprattutto da alcuni esponenti del Pdl e della Lega, tuttavia il ministro Trigilia ha assicurato che non c’è alcuna volontà di centralismo, ma piuttosto l’intenzione è quella di creare un quadro strategico unico che permetta un’efficace collaborazione tra strutture centrali e locali.

Photo credits: images_of_money

Ti potrebbe interessare anche...

Ucraina: Orban rompe il fronte con Tusk

Leggi e Commenta →