Tirocinio presso il Parlamento europeo

20 Agosto 2013  /   Nessun Commento

Per partecipare alla formazione professionale dei cittadini e permettere loro di familiarizzarsi con il funzionamento dell’Istituzione, il Parlamento europeo offre loro varie possibilità di tirocinio presso il proprio Segretariato generale, nonché visite di studio.

Sono proposti diversi tipi di tirocini, retribuiti o non retribuiti: tirocini opzione generale, tirocini opzione giornalismo, e tirocini per traduttori.

I tirocini sono riservati ai titolari di diplomi rilasciati da università o istituti equivalenti. Essi hanno l’obiettivo di consentire loro di completare le conoscenze che hanno acquisito nel corso dei loro studi e di familiarizzarsi con l’attività dell’Unione europea ed in particolare del Parlamento europeo.

Tirocini di traduzione per titolari di diplomi universitari – I candidati a un tirocinio di traduzione per titolari di diploma universitari devono:

  • possedere la cittadinanza di uno Stato membro dell’Unione europea o di un paese candidato;
  • avere compiuto 18 anni alla data d’inizio del tirocinio;
  • aver completato, entro la data limite per la presentazione dell’atto di candidatura, studi universitari di una durata minima di tre anni, sanciti da un diploma;
  • avere una perfetta conoscenza di una delle lingue ufficiali dell’Unione europea o della lingua ufficiale di uno dei paesi candidati e una conoscenza approfondita di altre due lingue ufficiali dell’Unione europea;
  • non aver usufruito di un tirocinio o di un impiego retribuito di più di quattro settimane consecutive a carico del bilancio dell’Unione europea.

La durata dei tirocini di traduzione per titolari di diplomi universitari è di tre mesi. Possono essere prorogati, a titolo eccezionale, per una durata massima di tre mesi. A titolo indicativo, nel 2013 la borsa di studio ammonta a EUR 1 213,55 al mese.

Tirocini di formazione alla traduzione – Il Parlamento europeo offre ai candidati che siano già titolari, prima della data limite di presentazione dell’atto di candidatura, di un diploma di fine studi secondari corrispondente al livello di accesso all’Università o che abbiano compiuto studi superiori o tecnici di pari livello, la possibilità di effettuare tirocini di formazione alla traduzione. Questi sono riservati in particolare ai candidati che devono effettuare un tirocinio nel quadro del loro piano di studi purché abbiano compiuto l’età di 18 anni il primo giorno del loro tirocinio.

I candidati a un tirocinio di formazione alla traduzione devono:

  • possedere la cittadinanza di uno Stato membro dell’Unione europea o di un paese candidato ;
  • avere compiuto 18 anni alla data d’inizio del tirocinio
  • avere una perfetta conoscenza di una delle lingue ufficiali dell’Unione europea o della lingua ufficiale di uno dei paesi candidati e una conoscenza approfondita di altre due lingue ufficiali dell’Unione europea
  • non aver usufruito di un tirocinio o di un impiego retribuito di più di quattro settimane consecutive a carico del bilancio dell’Unione europea.

La durata dei tirocini di formazione alla traduzione va da uno a tre mesi. Possono essere prorogati, a titolo eccezionale, per una durata massima di tre mesi.

Maggiori informazioni e altre opportunità sono disponibili sul sito istituzionale del Parlamento europeo.

Ti potrebbe interessare anche...

EURES, cercare lavoro in Europa

Leggi e Commenta →